Missione aziendale


Stefano Fantin ( https://www.stefano-fantin.online/) è un consulente SEO, che offre servizi di consulenza SEO, per l’ottimizzazione on site e il posizionamento di siti web su Google.

Stefano Fantin è titolare di Agenzia Web Online (https://www.agenzia-web.online/) che è una agenzia web

AWO (Agenzia Web Online) lavora nel marketing digitale, producendo siti web ed e-commerce, con posizionamento SEO



MISSIONE AZIENDALE.

Il business di AWO, per linee esterne, è offrire “una cartella in https://www.agenzia-web.online/ che contiene dei files”, dove 1 azienda è 1 cartella con dei files, e non c’è limite di cartelle / aziende. Nella scelta, da parte di AWO, della azienda che ha la cartella con i files, c’è il conflitto di interessi, perché AWO non può rappresentare 2 volte lo stesso prodotto di 2 aziende diverse, in quanto è una duplicazione, dove Google non accetta contenuti duplicati.

Il business di AWO per linee interne è quello di agenzia web, quindi 1 cartella chiamata “Agenzia Web” con dei files.

Per linee esterne AWO, vuole avere inizialmente, 1 cartella con dei files, cioè 1 azienda è 1 cartella con dei files, e non c’è limite fisico di cartelle / non c’è limite fisico di aziende. Successivamente, un unico e-commerce complessivo delle cartelle.

DA SITO WEB INTEGRATO A SITO WEB CON ZONE O SITO WEB DIVERSIFICATO

Attualmente i siti web sono tutti integrati, cioè è tutto dentro.

La idea di agenzia di web online è portare fuori la zona verde, cioè portare fuori la presentazione aziendale sul web.

Adesso è tutto dentro, cioè la presentazione aziendale (zona verde) è dentro con la zona rossa cioè dove si fa il login e il logout nella area riservata.

La zona verde è 1 cartella con dei files, cioè 1 azienda è 1 cartella con dei files, e non c’è limite fisico di cartelle / non c’è limite fisico di aziende.

Indico uno scenario per fare capire meglio il concetto, ma è possibile applicare questo scenario a tutte le aziende mondiali.

Inizio dello scenario.

Le banche e le assicurazioni e le finanziarie e i fondi di investimento hanno integrato la zona verde e la zona rossa. Con Agenzia Web Online, 1 azienda è 1 cartella con dei files, e la azienda può essere una banca o una assicurazione o una finanziaria o un fondo di investimento ed è la zona verde. La zona rossa, è un link esterno alla area riservata. In questo modo ho un sito web diversificato da zona verde (1 cartella con dei files) e zona rossa (un link esterno alla area riservata).

Fine dello scenario.

Agenzia Web Online ha scelto la zona verde perchè è dove si fanno le gare, infatti se si ha un sito web che è una macchina da corsa e si trascura il posizionamento nei motori di ricerca, quindi si trascura il traffico del sito web, cioè la linfa del sito web, è come a partecipare a una gara automobilistica, con una macchina da corsa, MA CON LE RUOTE SGONFIE.

La zona rossa (un link esterno alla area riservata) è gestita nel esempio da banche o assicurazioni o finanziarie o fondi di investimento. La zona rossa, ad esempio delle banche è sicurissima, ma anche la zona rossa delle assicurazioni e delle finanziarie e dei fondi di investimento è sicurissima, il flusso della zona rossa è un flusso sicuro e l’unico modo è attaccare l’utente. Senza l’utente non riesce il furto. Ricordatevi il seguente scenario : “Sei tu? Si sono io”; perchè SENZA DI TE I LADRI NON POSSONO RUBARE. Ripeto, la zona rossa è sicurissima, il flusso della zona rossa è un flusso sicuro e si attacca l’utente, perchè SENZA DI TE NON E’ POSSIBILE RUBARE. Detta meglio, senza di te, il ladro non può fare nulla, nella zona rossa perchè il flusso della zona rossa è un flusso sicuro. Ripeto, il ladro nella zona rossa non può fare nulla senza l’utente perchè il flusso della zona rossa è un flusso sicuro.

Ripeto, ricordatevi il seguente scenario : “Sei tu? Si sono io” dove : “chiedere è lecito, rispondere è cortesia”.

Il flusso della zona rossa è un flusso sicuro perchè vale il principio del “Security by Design” cioè un furto nella zona rossa COSTA DI PIU’ di quello che si vuole rubare. Il flusso della zona rossa ha ispezioni, quindi il flusso della zona rossa è ispezionato. Si attacca l’utente che a livelli di costi, costa pochissimo. Va ricordato che SENZA DI TE I LADRI NON POSSONO RUBARE NULLA.

Quando un utente accede alla zona rossa di una banca o di una assicurazione o di una finanziaria o di un fondo di investimento, usa le sue credenziali e fa la procedura per entrare, dentro la zona rossa, dove valgono le funzioni software più la mente umana, dove quello che l’occhio vede, l’orecchio ascolta, il cervello pensa. Le funzioni software più la mente umana, permettono l’interazione tra essere umano e la macchina. Le funzioni software sono “frasi in lingua inglese” chiamati “algoritmi”. Ripeto, gli algoritmi sono frasi in lingua inglese, dove le funzioni software più la mente umana, permettono l’interazione tra essere umano e la macchina. La mente umana sogna, facciamo sempre sogni. L’uomo sogna sempre, sono tutti sogni. Nella zona rossa si attacca l’utente dove SENZA DI TE I LADRI NON POSSONO RUBARE. Il flusso della zona rossa è un flusso sicuro. Il flusso della zona rossa ha ispezioni, quindi il flusso della zona rossa è ispezionato. Ripeto ancora, SENZA DI TE I LADRI NON POSSONO RUBARE NULLA.

Dentro la zona rossa i motori di ricerca non ci entrano, quindi dentro la zona rossa non c’è indicizzazione e non c’è nemmeno posizionamento; mentre è nella zona verde dove si fanno le gare.

Agenzia Web Online sostiene : “chi non investe a sufficienza in cyber security, merita di restare vittima di un attacco informatico.”

Agenzia Web Online offre servizi di Cyber Security, scopri di più


Esperienza di Stefano Fantin

Stefano Fantin ha esperienza nel posizionamento SEO, infatti ha partecipato alla versione 0.7 di un motore di ricerca. Il motore di ricerca si chiama “Open Web Spider” e Stefano Fantin ha fornito il suo contributo alla versione 0.7 che è possibile scaricare cliccando QUI.


Per restare aggiornati, potete compilare il seguente modulo.

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalitĂ  di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: